In questa pagina (in continuo aggiornamento) saranno inserite tutte le informazioni sulle misure atte a prevenire il contagio da coronavirus. Troverete, in fondo alla pagina nella sezione download, anche i documenti o i link a siti istituzionali.


8 OTTOBRE 2020

Decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125 – Uso delle “mascherine”: si ribadisce, come da nota allegata (cf sotto), che il decreto non ha modificato le indicazioni in vigore per la scuola. Pertanto la mascherina resta obbligatoria in tutte le fasi dinamiche (di spostamento… non durante latita motoria o il gioco), mentre in posizione statica in classe può essere tolta.


07 OTTOBRE 2020

Importante punti tampone e variazione modalità: QR CODE per punti tampone (Tradate dal 12 ottobre).

ATS-INSUBRIA: Punti tampone accessibili all’utenza per attività di testing in ambito scolastico e servizi educativi dell’infanzia attivi presso le ASST del territorio di ATS Insubria

REGIONE LOMBARDIA: Avvio delle attività scolastiche: indicazioni sulla gestione dei casi di Covid-19


CARD – REGIONE LOMBARDIA

SPIEGAZIONE MISURE COVID (08/10/2020)


SINTESI SCHEDA INFORMATIVA AVVIO ATTIVITA’: IDENTIFICAZIONE CASI COVID (come riportata da sito REGIONE LOMBARDIA, 07/10/2020)

Il percorso previsto varia a seconda del soggetto interessato (studente o personale scolastico), dell’età dello studente e del contesto in cui si presenta la sintomatologia (scuola o domicilio).

PERSONALE SCOLASTICO

Se un soggetto appartenente al personale scolastico afferente ai servizi educativi dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado presenta sintomi suggestivi per il Covid-19, dovrà contattare nel più breve tempo possibile il proprio Medico di Medicina Generale (MMG), e, in caso di indicazione di sottoporsi a tampone, dovrà recarsi al punto tampone con modulo di autocertificazione (vedi Modulo 1 allegato)

ALLIEVI/STUDENTI (dal servizio educativo per la prima infanzia a tutto il ciclo di scuola secondaria di secondo grado)

Se i sintomi si presentano a scuola, il minore viene posto in ambiente dedicato in attesa dell’arrivo dei genitori. I genitori prendono sempre contatto con il pediatra di Libera Scelta (PLS) e al momento dell’affidamento del figlio da parte della scuola, chiedono alla scuola l’apposizione di timbro sul modulo di autocertificazione (Modulo 2), per l’eventuale accesso al punto tampone. Se lo studente è maggiorenne, sentita la famiglia e presi comunque i contatti con il medico curante, lo studente può allontanarsi autonomamente dalla scuola chiedendo alla scuola l’apposizione di timbro sul modulo di autocertificazione (Modulo 3), per l’eventuale accesso al punto tampone.

Se i sintomi si presentano al proprio domicilio, il genitore del bambino contatta nel più breve tempo possibile il proprio Pediatra di Libera Scelta (PLS) e, in caso di indicazione a sottoporre il figlio a tampone, accompagna il figlio al punto tampone con modulo di autocertificazione (Modulo 2). Se lo studente è maggiorenne devono essere presi contatti nel più breve tempo possibile con il medico curante e, in caso di indicazione ad effettuazione del tampone, lo studente si reca al punto tampone con modulo di autocertificazione (Modulo 3)

L’isolamento domiciliare fiduciario dei contatti stretti viene disposto unicamente a seguito di segnalazione di caso accertato CoviD-19.

Sono considerati contatti stretti di caso gli studenti dell’intera classe (presenti nelle 48 ore precedenti), come previsto dal Rapporto ISS allegato al DPCM del 7 settembre 2020 e gli altri soggetti individuati dall’Agenzia di Tutela (ATS) di riferimento venuti a contatto sempre nelle 48 ore precedenti.

I contatti di un caso sospetto (famigliari, compagni di classe, ecc.), non devono sottoporsi ad isolamento domiciliare fiduciario, ma devono adottare comportamenti prudenti in attesa dell’esito del tampone del caso sospetto.

Se uno studente risulta positivo al Covid-19, i contatti stretti vengono posti in isolamento domiciliare fiduciario per 14 giorni. In assenza di sintomi al termine dell’isolamento fiduciario, viene eseguito il tampone. In presenza di sintomi, il tampone viene effettuato entro 24-48 ore dall’inizio dei sintomi (in caso di esito negativo, il soggetto prosegue comunque l’isolamento fino al suo termine e, eventualmente, ripete il tampone).

Il personale scolastico che abbia osservato le norme di distanziamento interpersonale, igienizzazione frequente delle mani e l’utilizzo della mascherina chirurgica non è da considerarsi contatto di caso a meno di differenti valutazioni in relazione ad effettive durata e tipologia dell’esposizione.

La riammissione in collettività avviene come da indicazioni nazionali:

  1. In caso di test diagnostico per SARS-CoV-2 con esito positivo, il Pediatra di Libera Scelta (PLS) o Medico di Medicina Generale (MMG), dopo aver preso in carico il paziente ed aver predisposto il corretto percorso diagnostico\terapeutico predispone, dopo la conferma di avvenuta guarigione (con l’effettuazione di due tamponi a distanza di 24 ore l’uno dall’altro risultati negativi), “Attestazione di nulla osta all’ingresso o al rientro in comunità”.
  2. Se il test diagnostico è negativo, in paziente sospetto per infezione da SARS-CoV-2, secondo sua precisa valutazione medica, il pediatra o il medico curante, valuta il percorso clinico/diagnostico più appropriato (eventuale ripetizione del test) e comunque l’opportunità dell’ingresso a scuola. In caso di diagnosi di patologia diversa da COVID-19, la persona rimarrà a casa fino a guarigione clinica seguendo le indicazioni del pediatra o del medico curante, che redigerà una attestazione che l’alunno/operatore scolastico può rientrare scuola poiché è stato seguito il percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per COVID-19.

Nel caso in cui lo studente non venga sottoposto a tampone in quanto la sua sintomatologia non è riconducibile a CoviD-19 il medico curante o il pediatra indicherà alla famiglia le misure di cura e, in base all’evoluzione del quadro clinico, valuterà i tempi per il rientro al servizio educativo/scuola.

In questo caso non è richiesta alcuna certificazione/attestazione per il rientro, ma si darà credito alla famiglia e si valorizzerà quella fiducia reciproca alla base del patto di corresponsabilità fra comunità educante e famiglia.

L’elenco dei punti tampone è disponibile sui siti web delle singole ATS:

ATS BERGAMO

ATS BRESCIA

ATS BRIANZA

ATS CITTA’ METROPOLITANA DI MILANO

ATS INSUBRIA

ATS MONTAGNA

ATS PAVIA

ATS VALPADANA


24 SETTEMBRE 2020

ATS-INSUBRIA: Contatti di caso sospetto COVID19 frequentante la scuola di ogni ordine e grado o i servizi educativi per l’infanzia: aggiornamenti in merito alla gestione



DOWNLOAD DOCUMENTI

File Descrizione Dimensione del file Download
pdf 2021012_min_Salute_circolare032850_REVISIONE_QUARANTENA REVISIONE QUARANTENA
480 KB 26
pdf Nota 1813 (08-10-2020): Uso delle mascherine Nota del MIUR per fugare i dubbi sull'utilizzo della mascherina a scuola
187 KB 67
pdf AVVISO-CARD-REGIONE-LOMBARDIA-1 cards per facilitare la conoscenza delle procedure da adottare nel caso di sintomi sospetti o di rilevazione di casi positivi al COVID 19 all’interno delle scuole.
344 KB 49
pdf piano_scuola_2020-3 910 KB 105
pdf 2020_14_09_MODULO 3 440 KB 53
pdf 2020_14_11_MODULO 2 523 KB 56
pdf 2020_14_11_MODULO 1 432 KB 49
pdf Rapporto-ISS-COVID-58_Scuole_21_8_2020 Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole...
1 MB 103
pdf Disposizione di allontanamento fac simile documento preparato dall'ATS INSUBRIA
497 KB 37
pdf attestazione fragili fac simile documento preparato dall'ATS INSUBRIA
335 KB 36
pdf Attestazione per il RIENTRO fac simile documento preparato dall'ATS INSUBRIA
355 KB 54
pdf piano_scuola_2020 piano scuola ATS INSUBRIA
893 KB 51
pdf Minori - MODULO ATS per tampone 59 KB 39